Presentazione di Sbarchi di Umanità ad Aragona

Presentazione di Sbarchi di Umanità ad Aragona

di Alfonso Cacciatore e Stefano Nastasi

Sabato, 9 ottobre, alle 18 e 45, nei locali della Cripta del Rosario di Aragona (qualora gli spazi si rendessero insufficienti verrà utilizzata la chiesa), Roberta Teresa Di Rosa, dell’Università degli Studi di Palermo e Enzo Di Natali, del Centro di Bioetica “Evangelium vitae”, moderati da Luigi Roberto Mula, presenteranno: “Sbarchi di umanità. Lampedusa: un contributo mediterraneo alla teologia dai poveri”, di Alfonso Cacciatore e Stefano Nastasi, edito dal Pozzo di Giacobbe di Trapani (2021). Il libro è inserito nella Collana della Pontificia Facoltà dell’Italia Meridionale, dal titolo Sponde. Pensare Mediterraneo. 

Ad accogliere e porgere il saluto a coloro che interverranno don Angelo Chillura, Parroco-Moderatore, dell’Unità Pastorale “Santa Maria dei Tre Re” e il Sindaco Giuseppe Pendolino. Saranno presenti gli autori, che firmeranno le copie del libro (acquistabile per l’occasione), a chi ne facesse richiesta.

L’opera poggia su uno sfondo umanistico tratteggiato da mons. Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo, recepisce la narrazione della vicenda teologale della comunità di Lampedusa e del suo parroco, dal 2007 al 2013, traccia delle linee di riflessione teologiche che alla luce e nell’alveo della pastoralità rinvengono nella migrazione un “segno dei tempi” e nel Migrante la presenza pauperale di Gesù, indisgiungibile dalla sua presenza sacramentale. A chiudere il volume, in una sorta di ulteriore apertura, la postfazione del Cardinale Francesco Montenegro, che costituisce una cornice di intelligenza altra, l’Arcivescovo emerito di Agrigento rilegge infatti la vicenda della comunità di Lampedusa nel cono di luce del brano lucano dei “Discepoli di Emmaus”.

La manifestazione si inscrive nel quadro dei festeggiamenti in onore della titolare della chiesa, nonché Patrona del comune di Aragona, la Madonna del Rosario.

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)